Gilda degli Insegnanti - Verona

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Iniziative sindacali Elezioni RSU marzo 2011 RSU - scrutatori, permessi e altre storie

RSU - scrutatori, permessi e altre storie

E-mail Stampa PDF

Quello che non avete osato chiedere sulle votazioni per le RSU


In questi giorni ricevo alcune richieste di chiarimenti sullo svolgimento delle elezioni per le RSU, ecco alcuni casi:

Quanti scrutatori ci sono ai seggi?

Chi li sceglie?

Possono avere dei permessi?

La risposta viene dall'art. 7 dell'accordo quadro:


Accordo quadro costituzione RSU comparti 7 agosto 1998

"ART. 7 SCRUTATORI

1. E’ in facoltà dei presentatori di ciascuna lista di designare uno scrutatore per ogni seggio elettorale, scelto fra i lavoratori elettori non candidati.

2. La designazione degli scrutatori deve essere effettuata non oltre le quarantotto ore che precedono l’inizio delle votazioni.

3. Per i presidenti di seggio e per gli scrutatori, la durata delle operazioni elettorali, comprendente il giorno antecedente alla votazione e quello successivo alla chiusura dei seggi, è equiparata a tutti gli effetti al servizio prestato"


La nomina degli scrutatori e del presidente di seggio spetta alla Commissione elettorale, se del caso integrando le designazioni dei sindacati presentatori di lista. In proposito la circolare 4/2011 dell'ARAN

fra i compiti della Commissione elettorale prevede:

"10) nomina il presidente di seggio e gli scrutatori, funzioni che possono essere svolte anche da dipendenti a tempo determinato, in comando o fuori ruolo, etc.. Nel caso in cui sia stata presentata una sola lista la Commissione elettorale provvede d'ufficio alla nomina di un secondo scrutatore;"

Quindi gli scrutatori sono almeno due.

 

Il ruolo dell'Amministrazione e del Dirigente scolastico nella estione delle elezioni delle RSU

La Circolare ARAN 4/2011 è molto chiara:

§ 13. Compiti delle amministrazioni

L’amministrazione deve favorire la più ampia partecipazione dei lavoratori alle operazioni elettorali, informandoli tempestivamente, anche con proprie iniziative assunte nei modi ritenuti più idonei, dell'importanza delle elezioni, facilitando l'affluenza alle urne mediante una adeguata organizzazione del lavoro. L’amministrazione è, altresì, chiamata a dare il proprio supporto logistico, attraverso il massimo sforzo organizzativo, affinché le votazioni si svolgano regolarmente, con l’avvertenza che, essendo le elezioni un fatto endosindacale, la stessa non può entrare nel merito delle questioni relative alle operazioni elettorali in quanto esonerata da ogni compito avente natura consultiva, di verifica e controllo sulla legittimità dell'operato della Commissione e sui relativi adempimenti elettorali."

http://www.aranagenzia.it/index.php/rappresentativita-sindacale-loader/rsu/circolari/2767-circolare-n-4-del-2011-nota-aran-22-dicembre-2011-prot-14320-rappresentanze-sindacali-unitarie-rsu-elezioni-del-5-7-marzo-2012

La sottolineatura è dell'ARAN. L'amministrazione ha quindi SOLO funzioni di supporto e NON DEVE intromettersi nelle decisioni prese dalla Commissione elettorale o dagli scrutatori. Tanto meno può sindacare la regolarità della presentazione delle liste o di altra documentazione.

Sembrerebbe addirittura che in una scuola sia stata rifiutata la protocollazione di documentazione relativa alle elezioni con la scusa che sarebbe stata consegnata dopo la scadenza dei termini. Comportamenti di questo tipo sono gravissimi e possono configurare comportamenti perseguibili legalmente.

Presso la sede della Gilda è disponibile materiale elettorale e informativo, potete passare a ritirarlo nei consueti orari (martedì e giovedì 15,30-18,00) oppure concordare un appuntamento anche presso la vostra scuola.

Ultimo aggiornamento Giovedì 16 Febbraio 2012 14:14