Gilda degli Insegnanti - Verona

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Mobilità MOBILITA' 2017/2018 consulenza mobilità

consulenza mobilità

E-mail Stampa PDF

Mobilita' del Personale della Scuola 2017/2018

materiale utile  I PENSIONAMENTI IN PROVINCIA DI VERONA

13/04/2017
Mobilità, pubblicata l´ordinanza ministeriale

TERMINI PER LE OPERAZIONI DI MOBILITA’

Il termine iniziale per la presentazione delle domande di movimento

per  tutto il personale docente ed educativo è fissato al 13 aprile 2017

ed il termine ultimo è fissato al 6 maggio 2017.

 

 

Si comunica che la consulenza per la compilazione delle domande di mobilità 2017-2018 sarà effettuata esclusivamente su appuntamento.

A partire da martedì 18 aprile 2017 solo gli iscritti potranno prenotarsi in sede:

1) telefonando allo 045/8103083 secondo gli orari qui di seguito indicati:

il martedi e il giovedi dalle 15,30 alle 18,00 oppure

2) mandando una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (per appuntamenti a Verona, Bussolengo e Villafranca) o Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (per le sedi di Cerea e san Bonifacio)


I non iscritti potranno prenotarsi direttamente presso la sede di via Umbria 1 Verona o nelle sedi decentrate.

Si ricorda ai docenti  che per poter inoltrare la domanda via web devono prima di tutto completare la procedura di registrazione on line. Guida operativa procedura di registrazione.


si suggerisce  inoltre a coloro che sono già registrati, di verificare che la propria casella di posta elettronica istituzionale sia funzionante e che non sia piena, in tal caso consigliamo di svuotarla. Infine, rammentiamo di controllare che le proprie credenziali di accesso al sistema Polis (username-password e codice personale) siano ancora valide.


Data la complessità della procedura di compilazione della domanda on line e del breve periodo di tempo concesso quest’anno dal Miur, si invitano vivamente coloro che effettuano la prenotazione a presentarsi

1) con la domanda già compilata in bozza  (con  la scelta delle sedi già effettuate) e

2) gli allegati  già compilati ed inseriti al sistema. (ANCHE SALVATI SU CHIAVETTA USB)

La nostra attività di consulenza sarà di verifica e /o correzione.

 

ALLEGATI DA PREPARARE PRIMA DELLA CONSULENZA

 

Veneto. Tutti gli ambiti territoriali ( link utile)

MATERIALE UTILE

Tabelle di vicinanza e classi di concorso

Queste le novità presenti nel contratto di quest’anno:

  1. deroga al vincolo di permanenza triennale nella provincia di titolarità e nella scuola in cui si è ricevuto l’incarico triennale: tutti i docenti potranno presentare domanda di mobilità sia provinciale che interprovinciale;
  2. domanda unica sia per il trasferimento provinciale che interprovinciale (restano distinte le domande per i passaggi di cattedra/ruolo e si dovranno produrre tante domande quanti sono i passaggi richiesti);
  3. eliminazione della fase comunale e mobilità solo per le fasi  provinciale e interprovinciale;
  4. abrogazione delle preferenze per comuni e distretti;
  5. indicazione di un massimo di 15 preferenze complessive, che potranno comprendere o fino a 15 ambiti oppure un massimo di 5 scuole e un massimo di 10 ambiti;
  6. impossibilità, per i docenti titolari di ambito con incarico triennale, di esprimere l’ambito di titolarità e la scuola in cui si ha l’incarico triennale;
  7. titolarità su scuola per chi ottiene il trasferimento in una delle istituzioni scolastiche espresse nel modulo-domanda; chi invece sarà assegnato su ambito avrà la titolarità su ambito e sarà assegnato per chiamata diretta;
  8. equiparazione, nelle sole domande di mobilità, del servizio pre-ruolo o svolto in altro ruolo al servizio nel ruolo di appartenenza;
  9. organico unico per gli istituti comprensivi comprendenti più plessi anche di comuni diversi e per gli istituti di istruzione superiore con più indirizzi e sedi (ciò vuol dire che nella domanda si potrà indicare non più il codice dei plessi o indirizzi ma il codice della sede di organico; sarà poi il dirigente scolastico ad assegnare i docenti ai plessi in base ai criteri stabiliti dalla contrattazione d’Istituto);
  10. le aliquote destinate alle mobilità territoriale interprovinciale, a quella professionale e alle immissioni in ruolo: alle immissioni in ruolo il 60% dei posti liberi dopo i trasferimenti provinciali; ai trasferimenti interprovinciali andrà il 30% dei posti disponibili dopo i trasferimenti provinciali; ai passaggi di cattedra e di ruolo il 10%.
Ultimo aggiornamento Martedì 09 Maggio 2017 13:56